Disturbi del sonno (insonnia)

Insonnia, disturbi del sonno:

conoscere per vivere nel benessere

Parliamo dei disturbi del sonno, l’insonnia, un fenomeno che colpisce la maggior parte delle persone, senza che queste neanche lo sappiano.

L’insonnia è una caratteristica mancanza di sonno e si può manifestare in tre aspetti: non riesco addormentarmi, mi sveglio durante la notte o mi sveglio presto al mattino, senza poter riprendere il sonno.

Ci sono tre tipologie d’insonnia che vanno quindi analizzate e comprese. Il nostro sistema è però comandato dal sistema ormonale.

Nello schema riportato vediamo il nostro rapporto sonno – veglia.

I disturbi del sonno con Guido Porcellini

Durante il giorno viviamo con quello che si chiama il simpatico tono cioè la parte attiva della vita. Durante la notte c’è invece il famoso vago tono.

Quando ci alziamo al mattino al mattino produciamo adrenalina. All’ora di pranzo l’ormone preponderante è l’insulina, mentre durante la notte produciamo principalmente tre ormoni del cosiddetto recupero funzionale: gh (somatropina), testosterone e cortisolo.

La nostra vita è regolata da una serie di ormoni che vengono prodotti al bisogno. Noi dovremmo alzarci, andare a caccia e poi digerire, se abbiamo preso la preda, durante il pomeriggio. Durante la notte dovrei recuperare.

Quindi mi alzo, caccio, mangio, digerisco e recupero. Questo è il nostro ritmo circadiano degli ormoni, quelli più importanti.

Il problema della nostra società è che abbiamo tutta una serie di meccanismi di stress che ci infastidiscono. Queste situazioni fanno sì che io rimango in quello che si chiama per noi “iper simpatico tono”, cioè una situazione di overstress. In questa situazione l’organismo è come se accelerasse.

Il nostro sistema fa una cosa molto bella dopo uno stress di lunga durata: recupera facendo “recupero trofico” cioè “mette benzina”, diciamo si scalda per favorire il recupero funzionale.

Questo è ciò che avviene dopo un allenamento, dopo una lunga malattia. Il protarsi di situazioni stressogene, fa sì che mio sistema al posto di recuperare come dovrebbe fare regolarmente, rimane sempre in tono simpatico.

Durante il giorno spingo sempre sull’asse adrenergico con l’adrenalina: il nostro ormone gioia e delizia. L’adrenalina ci fa stare attivi e nervosi, ci fa recuperare dalle arrabbiature della vita quotidiana ma questo accade anche di notte perché il nostro corpo non è ancora riusciti ad assorbirla. Ecco le notti in cui non dormiamo e non riposiamo.

Quante volte vi siete detti ho dormito, ma sono più stanco di quando sono andato a letto oppure ho dormito ed è come se non lo avessi fatto. Mi sono svegliato 20 volte oppure mi sono svegliato alle 4:30 del mattino ne sono più riuscito a dormire.

In questa fase non riposo perché il riposo viene prodotto dagli ormoni del riposo: gh, testosterone e cortisolo. Uno dà potenza, uno ricostruisce e uno sfiamma. Se non lo fai ogni giornata che tu passi in stato di stress, ti abbatte sempre di più.

A lungo andare è una situazione stressogena di questo tipo ti porta ad avere un asse adrenergico: tanta e tanta adrenalina che non riesco a smaltire.

Come si risolve il problema dei disturbi del sonno

Il segreto è riposizionare questo sistema. La parte centrale di tutto il nostro sistema è l’asse intestinale, perché se io sono sotto stress non digerisco più bene. Se non digerisco bene, non riesco a produrre tutta una serie di mediatori intestinali cioè i nostri neuromediatori.

Gli ormoni che arrivano nel nostro cervello vengono tutti prodotti dall’intestino, tutti: la serotonina, la calcitonina, la neurotensina, la motilina ..

La nostra situazione diciamo emozionale e mentale quindi la gioia, il dolore, la rabbia, la serenità, la capacità di relazionarmi con gli amici, l’ossitocina, la velocità di scambio delle parole, tutto questo viene prodotto dall’intestino.

In una situazione prolungata di stress, abbiamo una situazione di adrenalina a palla che mi blocca il sistema intestinale.

Cosa succede?

L’intestino non produrrà più le cose che vanno al mio cervello.

L’unico ormone che mi aiuta e mi fa bypassare questa mancanza e ancora l’adrenalina quindi di nuovo produrrò più adrenalina che mi alzerà ancora il livello dello stress.

Ma se continuo a vivere così, a un certo punto, entrerò in una situazione di “vago tono da esaurimento”.

Continuerò a sentirmi stanchissimo e a non riuscire a dormire.

La soluzione è ripulire il sistema, ripulire il sistema per dare agio al sistema di ricominciare a fare questa via virtuosa e ricominciare a lavorare in maniera fisiologica.

Ecco quindi l’utilizzo di fermenti e delle diete di pulizia intestinale.

Bisogna dare i nutrimenti alla flora batterica intestinale perché ricominci a pulire e a mandare questi neuromediatori dell’armonia.

Così facendo, le insonnie scompaiono.

Possiamo ripristinare le funzionalità intestinali attraverso la dieta, l’alimentazione, i fermenti della Nutritive Global, fermenti lattici specifici ..

Quello che vogliamo fare è insegnare che dietro a certi segni e certi sintomi c’è tanta più fisiologia sbagliata che bisogno di medicine.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.