la medicina funzionale

La medicina FUNZIONALE, introduzione

La Medicina Funzionale rappresenta un approccio nella pratica medica, orientato in modo profondo e appassionato verso il benessere e la salute dell’individuo.

Questa branca della medicina si impegna nella missione di ripristinare le normali funzioni fisiologiche dell’organismo, ponendo una cura meticolosa e attenta ai fattori che, con una convinzione o un sospetto legittimo, si ritengono essere all’origine dei processi patologici.

Il suo potere risiede nella capacità di intervenire prima che la malattia si faccia strada o di mitigarne le conseguenze, portando al paziente speranza e vitalità.

La Medicina Funzionale è il risultato di una visione complessiva che oltrepassa i confini anatomici, cercando di comprendere i meccanismi di interazione dei sistemi biologici all’interno del nostro organismo.

Questo approccio non si limita all’analisi di un singolo organo, ma si spinge in profondità, perseguendo la causa o le cause dei “disturbi funzionali” anziché fermarsi ai sintomi superficiali.

Ogni manifestazione dell’organismo, sia essa fisiologica o patologica, è considerata un elemento “funzionale” e cruciale, da considerare attentamente, al fine di ristabilire un benessere globale.

La sua missione è quella di incoraggiare il corpo a mettere in atto i propri meccanismi di autoregolazione, affinché possa rispondere con forza agli agenti stressogeni e compensarli con determinazione.

Importante sottolineare che l’approccio funzionale non è né alternativo né in contrasto con la medicina tradizionale, ma ne abbraccia i principi e le linee guida con dedizione.

Con un focus sulla prevenzione primaria, la Medicina Funzionale si impegna a espandere l’efficacia delle terapie, privilegiando una visione complessiva dell’individuo e considerando attentamente le sfide legate allo stile di vita, all’alimentazione e alle malattie cronico-degenerative, che purtroppo affliggono sempre più persone.

 

La Storia della Medicina Funzionale

 

Questo approccio alla salute umana è stato messo in luce da figure illuminanti come Jeffrey Bland, fondatore dell’Institute for Functional Medicine (IFM) negli anni ’90, un’organizzazione senza scopo di lucro che abbraccia e promuove la Medicina Funzionale. Mark Hyman, tra i principali sostenitori, ha contribuito ulteriormente a diffonderne l’importanza.

Il termine “Medicina Funzionale” stesso è stato introdotto dal Dr. Helmut W. Schimmel nel 1987, e il suo testo “Functional medicine”, pubblicato nel 1996, è ancora oggi considerato un pilastro fondamentale per questa visione medica innovativa.

Un corretto stile di vita è tra le componenti fondamentali della Medicina Funzionale

I principi guida della medicina funzionale

 

La Medicina Funzionale parte dal presupposto che ognuno di noi è un individuo unico, plasmato sia geneticamente che biochimicamente in modo distintivo.

La Medicina Funzionale abbraccia questa diversità e adotta un approccio personalizzato, mettendo il paziente al centro della cura, non la malattia stessa.

Lontana dall’affrontare direttamente la malattia, i professionisti della Medicina Funzionale si dedicano a trovare il modo di stimolare i meccanismi naturali di guarigione del corpo affinché risolvano la problematica.

Fondamentale sottolineare che la Medicina Funzionale si basa interamente sulla scienza. Il nostro corpo è un intricato tessuto di relazioni interconnesse, simile alle reti complesse che ci uniscono in altri aspetti della vita. Approfondendo queste relazioni, i professionisti della Medicina Funzionale possono acquisire una conoscenza più profonda del funzionamento del corpo umano.

Il corpo umano è dotato di un potere straordinario di autoregolazione. Milioni di sistemi interconnessi lavorano in sintonia per mantenere un delicato equilibrio. Talvolta, certe condizioni possono perturbare questo equilibrio, ma il corpo spesso possiede la capacità di guarire se stesso e prevenire molte delle malattie associate all’invecchiamento.

La salute non è solamente l’assenza di malattia; rappresenta uno stato di vibrante vitalità.

Sir William Osler, uno dei pionieri della medicina moderna, presso la Johns Hopkins University School of Medicine, un tempo affermò che “il bravo medico cura la malattia, il grande medico cura il paziente che ha la malattia.”

Questa filosofia non è nuova, ma è il fondamento della Medicina Funzionale. Questo approccio si basa sulla biologia dei sistemi e cerca tenacemente di identificare e affrontare le cause profonde delle malattie.

Nella Medicina Funzionale, il focus è sul paziente, non sulla malattia.

Qui, ogni individuo è riconosciuto come unico, e un piano medico personalizzato viene creato appositamente per soddisfare le sue esigenze. Invece di cercare rapidamente una cura farmacologica, il medico funzionalista investiga con cura perché si è sviluppato un disturbo e si sforza di ripristinare ciò che non funziona più.

i vantaggi della medicina funzionale

 

I benefici derivanti da questi approcci sono innumerevoli. L’approccio olistico adottato non si limita a trattare il sintomo, ma si estende all’intero organismo, permettendo di comprendere a fondo la fisiologia del paziente. Questa comprensione approfondita costituisce la base per individuare la terapia più adeguata, adattandola non solo alla malattia in questione ma anche alle specifiche esigenze del paziente stesso.

Con questa terapia, spesso vengono integrate anche forme di cura non convenzionali, come la fitoterapia, l’omeopatia, l’osteopatia e perfino l’agopuntura e la medicina tradizionale cinese. È fondamentale sottolineare che queste metodologie non sostituiscono la terapia convenzionale, ma agiscono in sinergia con essa, accelerando il processo di guarigione e contribuendo a un recupero più completo.

L’obiettivo principale dell’integrazione è quello di trovare il punto d’incontro tra la medicina tradizionale e le pratiche mediche alternative, creando così un trattamento che si dimostri veramente efficace.

L’obiettivo finale è quello di condurre il paziente verso uno stato di benessere globale e di fornirgli gli strumenti necessari per mantenere questo stato di salute a lungo termine.

Questo comprende anche l’adozione di cambiamenti nello stile di vita necessari per prevenire futuri disturbi.

“il bravo medico cura la malattia, il grande medico cura il paziente che ha la malattia” (William OSLER)

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.